Italiano per stranieri
Image

 

ITALIANO, LINGUA DI LAVORO

Quando si assume un lavoratore straniero, il suo ingresso nella realtà di un’azienda e la sua integrazione con i colleghi possono diventare più proficui e più veloci se l’inserimento viene accompagnato da un corso di lingua italiana focalizzato sul linguaggio settoriale proprio di quella realtà produttiva.

NCL offre ad aziende di differenti settori merceologici corsi di lingua italiana per i loro dipendenti stranieri, inseriti a diversi livelli dell’organizzazione e in diverse aree operative. I corsi sono programmati dopo un colloquio con l’azienda per tararli sulla sua situazione.

Organizziamo corsi in piccoli gruppi che permettono di imparare il linguaggio di un determinato settore e di affrontare le tematiche specifiche del lavoro in ufficio, in officina, su argomenti tecnici o collegati ad aree ad aree tematiche generali come la sicurezza in azienda e sul lavoro.

I corsi si basano sui livelli di competenza fissati dal quadro di riferimento europeo. I partecipanti possono essere di provenienza eterogenea, e di conseguenza, avere differenti lingue madre.

PROGRAMMA: viene stabilito concordemente con l’azienda cliente, sulla base delle sue specifiche necessità. Il preventivo viene predisposto di conseguenza.
MATERIALE: oltre all'impiego del libro di testo, parte del materiale didattico viene preparato “ad hoc” da NCL, in base al programma stabilito.
SEDE DEL CORSO: presso l’azienda cliente oppure la sede NCL.

Programmi personalizzati

Ecco un esempio di personalizzazione: l’unità didattica che presentiamo fa parte di un corso organizzato per un’azienda cliente.

In questo esempio:

- il livello di competenza dell’italiano dei partecipanti si colloca tra l’A1 e l’A2 del quadro di riferimento europeo;
- la provenienza dei partecipanti è eterogenea, del gruppo fanno quindi parte studenti di diversa lingua madre;
- le funzioni comunicative riguardano: dare e chiedere istruzioni sulla sicurezza; esprimere necessità, obbligo, divieto;
- la grammatica presentata è relativa al presente indicativo dei verbi irregolari dovere, volere, fare, tenere e all’uso della forma impersonale con la particella “si”. 

Apri l’unità didattica

Per informazioni Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo   oppure 0125 48565